TRATTORIA MILANESE DAL 1933

TRATTORIA MILANESE DAL 1933

by Maurizio Tentella

Se deste a una persona un foglio bianco e una penna e gli chiedeste di disegnare Milano, probabilmente disegnerebbe la silhouette iconica del Duomo con le sue guglie, minimalizzata dai designer della città per trasformarla all’occorrenza nel logo di un nuovo festival, di un ciclo di talk, di una mostra d’arte contemporanea. Un bravo pittore potrebbe lanciarsi nel tratteggiare la Madonnina, qualcuno con un piglio più moderno lo Skyline di City Life. 

Io inizierei elencando il menù della Trattoria Milanese in via Santa Marta, mio personale baluardo di milanesità in città. Milanese nel legno che si arrampica scaffale dopo scaffale sulle pareti per contenere decine e decine di bottiglie di vino, milanese nel vetrata dell’ingresso che si appanna quando fuori calano le temperature, milanese - ovviamente - nel risotto e nella cotoletta.
Il mio menù ideale parte con un vitel tonné che sembra un quadro di Van Gogh, morbido e cremoso, per proseguire obbligatoriamente con il risotto alla milanese, delicato come un battito d’ali di farfalla, accompagnato da un morbidissimo ossobuco. Amletica la difficoltà nello scegliere tra lui e quello al salto, una croccante libidine. Poi, Cotoletta fritta, dorata come appena uscita da un’oreficeria del quadrilatero, scortata da un purè da matti! Dolce conclusione: zabaione.
Ogni piatto sembra un passo indietro nel tempo: brodo in tazza, asparagi alla Bismark, tris di fegato, rognone e trevisana, costata di roastbeef ai ferri, tutto quello che uno stomaco affamato di milanesità potrebbe sognare.
Piatto TNT: Cotoletta con purè
Indirizzo: Via Santa Marta, 11 - Milano

Prezzo: €€ - €€€

 

Image slide

Image slide

Image slide

Image slide